Savona resta, la 'lista' dei ministri pronta. Salvini: "o parte o si rivota" | ItalyTimes NEWS
Crea sito
Iscriviti ai nostri social

Pubblicato

in

Salvini resterà al Viminale, Giorgietti sottosegretario alla presidenza, Molteni alla Funzione Pubblica, Fontana agli Affari regionali, Centinaio al Made In Italy, l’assessore veneto Lanzarin alla Famiglia e un esponente della Lega alla Scuola ribaltando quello che era prima, inserito alle infrastrutture (dove il carroccio potrebbe esprimere un vice presidente)

Questa la possibile lista da presentare al presidente Mattarella che la Lega ha inviato al presidente Conte. Nella lista compare anche il nome di Paolo Savona per il dicastero di via xx settembre. La Lega ha deciso di tirar dritto e di non far passi in dietro sulla voce Savona.

Salvini poi aggiunge: “io non tratto più, o si parte con questa nomina dei ministri o si ritorna al voto democratico”. Il partito della Lega ormai ha le idee ben chiare e sull’alleanza non si dovrebbe tirar in dietro a patto che Savona resti inserito.

Non si esclude quindi un rifiuto se l’incarico restasse in fase di stallo. A bloccare il tutto potrebbe essere lo stesso Savona che sta riflettendo sul da farsi.

Copyright © 2018 italytimes